Coppia cinese col coronavirus, situazione stabile

Coppia cinese col coronavirus, ricoverata oramai una settimana allo Spallanzani è stabile.

0
251
Coppia cinese col coronavirus
Coppia cinese col coronavirus

Coppia cinese col coronavirus, ricoverata oramai una settimana allo Spallanzani è stabile.

In questo periodo ci sono attimi di vero terrore in merito alla diffusione del coronavirus. I due casi accertati in Italia riguardano una coppia di cinesi che ha fatto preoccupare non poco gli esperti di tutto il Belpaese. Adesso, dopo che si erano un po’ aggravate le condizioni, sembrerebbe che finalmente la situazione si sia stabilizzata. I due, marito e moglie, hanno superato la notte e anche se sono ancora in terapia intensiva, però sembrerebbe che stanno molto meglio. Insomma, l’aggravamento fa parte del virus. Però potrebbe essere anche che oramai le difficoltà respiratorie che saranno presentate siano effettivamente superate.

Coppia cinese col coronavirus, l’allarme

Qualche giorno fa era stato lanciato l’allarme in merito alla coppia cinese col coronavirus. In pratica, i due hanno rischiato la vita e sono stati subito ricoverati all’ospedale Spallanzani di Roma. Adesso dopo la crisi di questi giorni, finalmente sembrano essersi un po’ stabilizzati, anche se di certo non sono fuori pericolo. Intanto in queste ore sono stati dimessi 27 pazienti risultati negativi al test in merito alla ricerca del coronavirus. All’ Istituto Spallanzani di Roma, intanto le ricerche continuano senza sosta.

Isolamento del virus

Dopo i vari studi effettuati anche sulla coppia cinese col coronavirus, adesso si cerca di capire come fermare l’epidemia. Questo vale, soprattutto in Cina dove oramai, il virus si sta espandendo. Adesso in questo momento ci sono nell’Istituto Spallanzani di Roma sei pazienti asintomatici che provengono proprio da zone della Cina. Mentre nel frattempo, si cerca di capire quale può essere una risoluzione per questa epidemia. Intanto sono in corso i test anche per 4 nuovi casi sospetti ricoverati e a breve ci saranno le risposte definitive. Ora comunque situazione sembra un po’ più positiva, anche perché ci sono alcune cure che iniziano a funzionare

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here