Due stelle siamesi scoperte nella Costellazione dell’Auriga

Sono state scoperte due stelle che si comportano come se fossero due siamesi ovvero sono unite l'una all'altra

0
217
due stelle
due stelle

Sono state scoperte due stelle che si comportano come se fossero due siamesi ovvero sono unite l’una all’altra

La scoperta degli scienziati di astrofisica del gruppo Astrofili Palidoro ha scoperto la presenza di due stelle attaccate tra loro come se fossero due gemelli siamesi che girano l’una intorno all’altra. Sono distanti 800 anni luce tra loro e si scambiano materiali. Inoltre si tratta di un interessante sistema fatto di stelle variabili, dove la luminosità va a cambiare nel tempo. A scoprirle sono stati e degli astrofili italiani e la scoperta è stata anche riconosciuta dall’American Association of Variable Star Observers. Una delle particolarità di questi due corpi celesti è il fatto che sono attaccate fisicamente. E’ strano anche che vanno a scambiarsi nella rotazione dell’energia. Un comportamento abbastanza anomalo che è stato frutto di varie osservazioni.

La scoperta scientifica sui due corpi celesti

Gli astrofisici italiani hanno scoperto che i due corpi celesti si scambiano energia nel corso del tempo e durante la notazione. A presiedere la scoperta delle due stelle è stato il presidente del gruppo Astrofili Palidoro, Giuseppe Conzo, insieme al Team composto da Mara Moriconi, Gabriele Spaziani, Paolo Giangreco Marotta, Stefano Menegollo, e colleghi dell’osservatorio Nastro verde Nello Ruocco, Giorgio Bianciardi dell’Unione Astrofili italiani, e i colleghi del gruppo Astrofili Galileo Galilei, Paolo Zampolini e Giorgio Mazzacurati. Una scoperta molto importante e che apre le porte a nuovi studi sui corpi celesti.

Lo studio sulle due stelle siamesi

Le due stelle collegate si trovano nella costituzione nella costellazione dell’Auriga. Rappresentano un sistema binario e sono delle nane rosse che sono delle stelle molto più piccole del sole e sono a luminosità variabile. Infatti, la radiazione che raggiunge la Terra va a diminuire man mano che l’altra stella si nasconde vicino alla sua compagna. Insomma un sistema interconnesso da studiare!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here