Intrattenimento a bordo dell’auto: la trasformazione del settore

Intrattenimento a bordo dell’auto, la nuova frontiera della tecnologia, in viaggio

0
487
Intrattenimento a bordo dell’auto
Intrattenimento a bordo dell’auto Riconoscimento editoriale: TuttoMotoriWeb

Intrattenimento a bordo dell’auto, dalla vecchia radio allo schermo touch

Intrattenimento a bordo dell’auto, la nuova frontiera della tecnologia offre sempre di più, le novità riescono ancora una volta a lasciarci senza parole. E’ da dimenticare ed archiviare la presenza della vecchia radio AM/FM e del vecchio CD.

Adesso le auto sono dotate di schermi grandi che riescono a replicare le immagini del cellulare, riprodurre audio e video di qualunque tipo e formato.

Il vecchio cruscotto analogico è stato sostituito dallo schermo che proietta le informazioni, con esso si può interagire usando semplicemente la voce con i vari assistenti vocali presenti sul mercato. Il tutto quindi limita o esclude le distrazioni durante la guida.

Intrattenimento a bordo dell’auto, dispositivi all’avanguardia semplificano la vita

Intrattenimento a bordo dell’auto, niente fantascienza ma realtà, un settore che piano piano si aggiorna diffondendo dispositivi all’avanguardia che semplificano le nostre vite.

Si arriva piano piano ad effettuare il passaggio da una guida semi-autonoma ad un livello di guida completamente automatico, insomma un device su quattro ruote più che un’automobile.

Adesso chi sta al volante potrà ascoltare musica, avere accesso ai contatti della rubrica telefonica, fare telefonate, messaggi senza staccare le mani dal volante. Mentre i passeggeri, potranno utilizzare il display per vedere film durante il viaggio intrattenendosi in attività sempre più interessanti.

App che permettono di rimanere collegati

Al momento esistono dispositivi per esempio Android Auto o Apple Car che consentono di riprodurre alcune app del telefono, da Facebook a WhatsApp. A queste si può accedere appunto attraverso i comandi vocali.

Estrema utilità per gli utenti che oggi rimangono collegati 24 ore su 24 anche alla guida, anche se non si dovrebbe fare. In questo momento si ha però la possibilità di ridurre di molto gli incidenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here