Istruzione KO in Italia per il rapporto Ocse

Istruzione KO senza nuovi fondi, aumenta ancora il divario con l'Europa mentre si cerca di capire chi sarà il nuovo ministro

0
575
istruzione KO
istruzione KO

Istruzione KO senza nuovi fondi, aumenta ancora il divario con l’Europa mentre viene nominato il nuovo ministro

Dopo le dimissioni del ministro dell’istruzione e della Ricerca Lorenzo Fioramonti con istruzione KO, si sceglie un nome che potrebbe risollevare le sorti di questo settore. Per la scuola vi è Lucia Azzolina, già Sottosegretario all’istruzione che è il nome scelto dal Movimento 5 Stelle per colmare il posto reso vacante da Lorenzo Fioramonti. Intanto però, i conti per l’istruzione sono tutt’altro che positivi se si pensa che l’aumento della spesa dal 1995 ad oggi è stata solo dello 0,5%. Gli investimenti sui professori e sulle classi sono davvero molto bassi e questo ovviamente, ha degli effetti anche da un punto di vista economico, sul futuro del Paese.

Istruzione KO secondo il rapporto OCSE

Un’istruzione ko in Italia secondo quelli che sono i dati del rapporto OCSE relativi al 2016-2017. I dati sono davvero molto bassi tant’è che secondo quanto emerge dagli studi, sembrerebbe che l’Italia non abbia mai aumentato, nel corso degli ultimi anni, la sua spesa per l’istruzione. Una differenza di non poco conto rispetto all’Europa dove i dati sono più alti di almeno tre punti in percentuale. 

Confronto impietoso tra Italia ed Europa sull’istruzione

Confrontando i dati sull’istruzione tra l’Italia e l’Europa ci si rende conto di come le cose siano preoccupanti. Infatti, lo studio OCSE dipinge un’ istruzione KO in Italia con 5 punti in percentuale in meno rispetto agli altri paesi dell’Unione Europea. Si tratta di uno dei livelli più bassi di tutti i paesi europei che infatti toccano dei punti davvero imbarazzanti. Peggio dell’Italia soltanto paesi come Repubblica Ceca, Russia, Lituania, Irlanda e Lussemburgo. La spesa addirittura tra il 2010 e il 2016 è diminuita in maniera vertiginosa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here