La Dea Fortuna, il nuovo film di Ferzan Ozpetek

Ferzan Ozpetech racconta la storia di famiglia Arcobaleno e coppie gay in crisi con La Dea Fortuna

0
466
La Dea Fortuna
La Dea Fortuna

Ferzan Ozpetech racconta la storia di famiglia Arcobaleno e coppie gay in crisi con La Dea Fortuna

Il nuovo film di Ferzan Ozpetek “La Dea Fortuna” fa tornare il nuovo il regista nuovamente a giocare in casa. Il film ha la presenza di Edoardo Leo e Stefano Accorsi come coppia gay e sarà presente anche Jasmine Trinca in un ruolo importante nella pellicola. Nel corso del film si raccontano le storie delle famiglie Arcobaleno, di malattie, di transgender, di un quartiere popolare. Si parla anche di un palazzo nobiliare e del tempo che passa in modo tale che Ozpetek possa tornare alle sue origini. La commedia e il dramma si intreccia in questa nuova pellicola del regista che a partire dal 19 dicembre ha iniziato la promozione del suo film prodotto con Warner Bros.

La nuova pellicola di Ferzan Ozpeteck

Ferzan Ozpetek né La Dea Fortuna si avvale anche della presenza di Mina che ha collaborato con la canzone Luna Diamante, scritta da Ivano Fossati. La canzone è cantata proprio dalla cantautrice. Molto simile a Le Fate ignoranti, questo film rappresenta ancora una volta la personalità di un regista eclettico che è amante dei casi particolari della vita. Racconta la storia di Arturo che è uno scrittore insoddisfatto e di Alessandro che fa l’idraulico. I due vivono 15 anni insieme e si amano, ma tra loro non c’è passione. Questo è un problema che non vogliono affrontare. Arriverà poi Annamaria, migliore amica di Alessandro che lascerà i suoi figli in custodia alla coppia gay e quindi gli farà di trovare un nuovo equilibrio.

La Dea Fortuna, oltre a storia di una coppia gay

La Dea Fortuna va bene un tratta di una coppia gay quanto piuttosto, si parla dei rapporti familiari e degli equilibri tra adulti. Affrontando la malattia e l’esigenza di superare gli schemi, Ozpetek riprende anche un racconto corale che aveva interrotto da qualche pellicola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here