Matera 2019, come una scommessa vinta

Franceschini plaude a Matera 2019 e al successo che tutte le iniziative hanno ottenuto in questi mesi di intenso lavoro

0
754
Matera 2019
Matera 2019

Franceschini plaude a Matera 2019 e al successo che tutte le iniziative hanno ottenuto in questi mesi di intenso lavoro

È molto soddisfatto il Ministro dei beni culturali, Dario Franceschini in merito al successo di Matera 2019, Capitale d’Europa della cultura. Infatti, in questo periodo c’è stato un boom di turisti ed un bilancio sicuramente positivo. Secondo il ministro si tratta di una scommessa che la Basilicata ha vinto e insieme alla Regione, tutto il Sud Italia. Matera infatti, riesce a chiudere questa stagione da Capitale Europea della Cultura con un bilancio molto positivo. Tutto pronto per passare a Fiume, in Croazia e a Galway in Irlanda il testimone per Capitale europea della cultura. L’ultima giornata è stata altamente importante e c’era la presenza istituzionale del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, insieme allo stesso Dario Franceschini e Giuseppe Provenzano, ministri rispettivamente dei beni culturali e per il sud.

Il futuro del Sud Italia nell’ottica della cultura

Il Ministro dei beni culturali, Dario Franceschini ha fatto sapere che questo deve essere sul punto di partenza e quindi Matera 2019 deve fare solo da apripista ad occasione di questo genere. Infatti, bisognerà fare tanti interventi e spunti di rinascita per fare in modo che questa esperienza per la città dei sassi, sia in grado di aprire nuove porte per il turismo internazionale. Quello che deve essere migliorato è l’aspetto infrastrutturale ed è per questo che si cerca di fare sempre maggiori investimenti per questa città.

Matera 2019, un resoconto

Gli eventi di Matera 2019 sono stati davvero numerosissimi. Infatti, la città dei Sassi è riuscita a portare 865000 pernottamenti all’anno con una percentuale di 44 punti in salita per la presenza di turisti stranieri. Gli eventi in totale sono stati 1228, in cui altri 410 sono stati in tutta la Basilicata. Ci sono stati nuovi eventi organizzati anche da associazioni locali, nonché l’impiego di numerosi volontari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here