Materiale per i futuri computer, un gel per i nuovi processori

Un materiale per i futuri computer è in grado di cambiare la realizzazione dei processori. Sarà utilizzata la luce per lo scambio delle informazioni

0
223
materiale per i futuri computer
materiale per i futuri computer

Un materiale per i futuri computer è in grado di cambiare per sempre la realizzazione dei processori

Usando la luce è possibile far dialogare dei processori informatici? Ora la risposta è sì grazie di un gel. E’ questa la novità che riguarda il materiale per i futuri computer. In pratica adesso, con una sostanza molto simile alle caramelle di gelatina al lampone, i tecnici iniziano a pensare a processori completamente diversi. Infatti, proprio questi materiali riusciranno ad aprire la strada dei sistemi di calcoli innovativi che si basano sulla luce, quindi sono molto più veloci. I ricercatori dell’Università canadese Mcmaster e di quella americana di Harvard hanno pubblicato questa ricerca su Pnas. Gli esperti infatti hanno iniziato a lavorare a questi calcolatori attuali fatti con componenti elettronici innovativi.

Materiale per i futuri computer, le novità

I ricercatori canadesi e americani hanno spiegato che l’idea alla base di questo nuovo materiale per i futuri computer è quello di creare il calcolo ottico. Si dovranno andare ad eliminare i componenti rigidi ed elaborare le informazioni attraverso l’utilizzo della luce. Ad oggi, però i computer ottici non esistono se non in piccole dimostrazioni laboratorio con apparecchiature ingombranti e degli specchi. Il risultato potrebbe essere molto più sorprendente di quello che si pensa. Tutto grazie all’utilizzo di un cubetto di gel che controlla la luce in maniera molto più precisa.

La ricerca sui processori del futuro

Grazie all’aiuto dei fisici, i ricercatori hanno sviluppato un materiale gelatinoso che ingloba le molecole fotosensibili in grado, cioè di cambiare la struttura quando vanno a contatto con la luce. Proprio questa sostanza sarà in grado di contenere i fasci di luce e trasmettere in modo corretto, le informazioni. Il problema è che di solito i fasci di luce si allargano quando attraversano dei materiali, ma non con questo gel. Ecco perché viene considerato il materiale per i futuri computer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here