Mattoni viventi con batteri e sabbia: nuove tecnologie per l’edilizia

Gli scienziati hanno realizzato dei mattoni viventi fatti con batteri e sabbia per costruzioni innovative

0
261
Mattoni viventi
Mattoni viventi

Gli scienziati hanno realizzato dei mattoni viventi fatti con batteri e sabbia per costruzioni innovative

La nuova scoperta consiste nelle costruzioni viventi, in particolare mattoni viventi fatti con i batteri e con la sabbia. Sono strutture in grado di replicarsi che potrebbero essere utili per costruire. Gli edifici in tal stile saranno realizzate nelle zone della Terra che hanno risorse limitate oppure saranno le basi per portare la vita su Marte. Una tecnica che apre le porte alle funzioni biologiche. In più, riesce anche a rispondere alla presenza di alcune tossine presenti nell’aria. La rivista Matter riporta questo importante studio.

La “ricetta” per la realizzazione dei mattoni viventi

I ricercatori dell’università del Colorado a Boulder, coordinati da Wil Srubar, hanno realizzato questa impalcatura fatta con una colonia di batteri e sabbia. In pratica, è stato possibile realizzare queste strutture con un materiale fatto da acqua e sabbia che possono nutrire colonie di batteri. Una volta che i batteri finiscono il ciclo vitale si formano in nuove strutture, come se fossero delle conchiglie. In tal modo possono creare la malta come base del cemento e però, possono anche biomineralizzare l’impalcatura. In pratica, è qualcosa che rimane vivo e che si riproduce. Dividendo a metà questa struttura si ha la possibilità di creare altri mattoni e i batteri possono così raddoppiarsi.

La sfida per nuove costruzioni

In pratica, gli scienziati hanno deciso di realizzare questi mattoni viventi con l’obiettivo di sfidare i modi convenzionali con cui si fanno le costruzioni. La piattaforma di materiale pone le basi per fare in modo che la struttura possa rispondere agli ambienti e possa interagire nel modo opportuno. I nuovi mattoni sono sicuramente una novità destinata a fare tendenza nel mondo delle nuove tecnologie. La caratteristica delle costruzioni viventi è quella di riuscire a rispondere agli ambienti in cui si trovano e interagire con essi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here