No al cyberbullismo, la battaglia anche su Tik Tok

No al cyberbullismo, grazie anche a Tik Tok: la nota app aiuta le persone invitando gli utenti a raccontare le loro storie.

0
297
No al cyberbullismo
No al cyberbullismo

No al cyberbullismo, grazie anche a Tik Tok: la nota app aiuta le persone invitando gli utenti a raccontare le loro storie.

L’applicazione Tik Tok invita tutti gli utenti a raccontare le storie per dire no al cyberbullismo. Una vera e propria sfida sono le playlist di video per cercare di eliminare un fenomeno sempre più diffuso, soprattutto tra i giovanissimi. L’app Tik Tok ha deciso di dire basta al bullismo proprio perché nel suo pubblico ci sono soprattutto, degli adolescenti. In occasione della giornata contro cyberbullismo e bullismo che si è tenuta lo scorso 7 febbraio, la società ha deciso di dire questo messaggio in modo molto forte.

No al cyberbullismo, grazie a Tik Tok

L’app Tik Tok nel corso della giornata contro il bullismo ha emesso una nota in cui ha voluto dire no al cyberbullismo e cercare di fermare tutti gli episodi di violenze e di vessazioni ai danni dei ragazzini. Bisogna sempre essere se stessi e avere la forza di denunciare. In una nella chat, si spiega che l’ applicazione metterà a disposizione degli utenti una playlist dedicata con #nobullismo. Però saranno anche altre le azioni che Tik Tok si impegna a mettere in campo nel corso anche del Safer internet day.

Le azioni di contrasto al bullismo con Tik Tok

Tik Tok ha deciso, in occasione del Safer internet Day, anche di proporre un quiz sulla sicurezza della rete e sensibilizzare sulla necessità di garantire la sicurezza on-line. Nel corso della manifestazione dell’11 febbraio scorso, ha proposto un quiz per sensibilizzare la community su temi così importanti. In pratica, bisogna pensare al proprio spazio su Internet, come ha un luogo protetto da tenere sotto controllo. Ecco perché è importante informare gli utenti su quelli che sono i modi per non far aggirare il proprio spazio web. Oltre alla battaglia per il no al cyberbullismo, vi è anche quella per la sicurezza, prioritaria per questa società.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here